Recensione di Tredici Jay Asher

TREDICI
TITOLO:​​TREDICI
AUTORE:​​JAY ASHER​​​​​​​
GENERE:​​DRAMMA ADOLESCENZIALE
PROTAGONISTI:​HANNAH BAKER, CLAY JENSEN TRAMA
Il liceo locale di un classico sobborgo americano è sconvolto dal recente suicidio della studentessa Hannah Baker.
Qualche giorno dopo, un suo compagno di classe e amico Clay Jensen , trova una scatola contenente sette nastri che contengono tredici registrazioni fatte proprio da Hannah , in cui spiega i tredici motivi che l’hanno spinta a togliersi la vita, chi riceve quelle cassette è proprio uno dei motivi.
Tormentato ,il ragazzo inizia ad ascoltare le registrazioni per capire che ruolo ha avuto in quel tragico gesto. Clay scoprirà che Hannah è stata vittima di voci malevole, bullismo da parte dei compagni , e che molti di questi ultimi, dietro le apparenze, nascondono segreti anche terribili. COMMENTO
Come avrete capito dalla trama,dovrete aspettarvi un libro “spietato”,che vi lascerà senza fiato. Jay Asher nel raccontare la storia,non ha usato mezzi termini,non ha usato nulla per nascondere la sofferenza dei personaggi e la brutalità degli avvenimenti. Questo è un libro indirizzato agli adolescenti,ma secondo me può insegnare qualcosa anche ai più grandi,come capirete negli ultimi capitoli del libro.

Giulia Matteucci 2e