MAYA

I Maya hanno origini antichissime ,nel 1500 a.c iniziano i primi insediamenti , ma nel 1300 a.c cominciarono a svilupparsi le vere civiltà. erano insediati soprattutto nei territori del Veracruz e dello Yucatàn. Le città più importanti dove si stabilirono furono: Tical , Piedras Negras , Bonampak ,  Palenque e Copan. Tra il 300 e il 900 ci fu il più grande sviluppo culturale , politico e tecnologico . Le città vennero abbandonate e la popolazione si trasferí nello Yucàtan. La base dell’ economia dei maya era basata sull’ agricoltura , soprattutto di mais , cotone , fagioli e cacao. La loro civiltà era molto evoluta , infatti erano già presenti reti idriche , le quali si collegavano direttamente alle cisterne con le quali si irrigavano i campi. Anche le tecniche per la tessitura del cotone e la lavorazione della ceramica erano molto avanzate; questo generi di prodotti era utilizzato per gli scambi commerciali. Anche il rame era utilizzato per produrre ornamenti . La crisi per le quali la civiltà dei maya decadde furono molte , ma in particolare: pestilenze e catastrofi naturali. Il re , figura più importante della citta-stato perde credibilità. Le civiltà abbandonarono i grandi centri urbani e il commercio prese molta importanza. Gli spagnoli nel 16° secolo ribaltarono i maya , i quali erano indeboliti dalle epidiemie e dalle guerre interne con i conquistadores . le guerre degli stagnoli contro i Maya sono duratecirca un secolo, fino a quando, nel 1697 essi conquistarono anche l’ ultima città. Gli spagnoli sottomisero gli indigeni , convertendoli al cattolicesimo e schiavizzandoli , i Maya passarono da 8.000.000 di abitanti a circa 1.000.000 .

A cura di…….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *